Un dolce desiderio chiamato Vioko

Escrito por Aprile 10th, 2017

Sandra Soler ha creato 10 anni fa Mésdisseny, uno studio di interior design molto personale il cui obiettivo è sempre stato essere un punto di riferimento nel mondo del design d’interni. Le specialità di Sandra sono le sfide e la capacità di semplificare le cose complesse e trasformare il caos in qualcosa di funzionale e allo stesso tempo bello. Il suo scopo è chiaro: creare spazi che suscitino emozioni. Sapeva che, per fare ciò, poteva trovare in Topcret professionisti all’altezza delle sue aspirazioni.

Il vincolo tra Sandra Soler e Topcret li ha portati a realizzare progetti di gran notorietà. Il potenziale è apparso evidente non solo nell’arredamento della Casa X, ma anche nel progetto della gelateria Vioko nel quartiere El Born di Barcellona (Spagna), in cui si rispecchiano inoltre la sua filosofia e il suo savoir faire. Dare vita a questo locale da zero è stata una grande sfida per entrambi, il cui finale non poteva che essere un dolce successo. Ecco il suo racconto in prima persona.

Il progetto della gelateria Vioko ha rappresentato una grande sfida per me. Si trattava di trasformare un freddo ufficio bancario in un negozio che vendeva gelati e cioccolato artigianale di alta qualità. Oltre alla difficoltà di trasformare lo spazio vi era anche la forma a U del locale, poiché in mezzo a questo si trovava la scala dell’edificio che doveva essere integrata nel progetto.

Topcret Vioko Ice Cream

La mia fortuna è stata la completa libertà nella realizzazione del progetto; i proprietari del locale mi hanno affidato la trasformazione dello spazio e non hanno indicato nessuno schema specifico in merito a come dovesse essere. Ciò non significa che non abbiano partecipato al processo decisionale durante il progetto, fornendo alcuni suggerimenti che, evidentemente, sono stati integrati nella realizzazione finale.

L’uso di Topcret per realizzare il pavimento e le pareti dei servizi è stata una decisione personale, dal momento che il materiale si adattava perfettamente alle necessità del progetto grazie alla sua resistenza e alla facilità di pulizia, caratteristica ideale per un locale pensato per essere molto transitato.

Topcret Vioko Ice Cream Shop

La decisione finale di utilizzare Topcret è stata motivata da diversi fattori. Innanzitutto, il disegno del locale, con una grande parete semicircolare perimetrale, rendeva complicato l’uso di materiale in ceramica a causa della difficoltà di ritagliare tutti i pezzi, operazione che avrebbe supposto lo spreco di una grande quantità di piastrelle ritagliate. In secondo luogo, l’uso di Topcret consentiva di realizzare un pavimento senza punti di giunzione, dando al locale una grande sensazione di unità.

Microcemento Topcret è un materiale resistente che non implica alcuna difficoltà nelle operazioni di pulizia, caratteristica ideale per un locale pensato per essere molto transitato.

I lavori sono stati eseguiti molto velocemente. È stato necessario pulire il locale per liberarlo da qualsiasi aggiunta strutturale e poter in tal modo realizzare, senza alcun problema, le modifiche del disegno che consentissero di dare unità a un progetto il cui obiettivo, in fondo, era unire due locali separati da una scala collocata proprio nel mezzo. Oltre all’unione fisica, realizzata dalla parte posteriore del locale, è stato necessario effettuare un accurato studio della luce per dare ancora di più questo senso di unità.

Topcret Vioko Ice Cream Shop

Dopo un intenso lavoro di progettazione, a mio parere abbiamo avuto un grande successo nella sfida di conferire al locale l’unità di cui ha bisogno un progetto con queste caratteristiche. Al termine dei lavori, era evidente che si trattava di una gelateria con due ingressi e non di due locali separati: era questa la grande preoccupazione dei proprietari, che non erano convinti del fatto di poter ottenere tale risultato finale. Una volta terminata la ristrutturazione del locale, ho ritenuto assolutamente adeguato l’uso di Topcret poiché, quasi involontariamente, l’aver usato il color argento dava una sensazione di acqua e di freschezza che ricordava il ghiaccio.

Una volta terminata la ristrutturazione del locale, ho ritenuto assolutamente adeguato l’uso di Topcret poiché, quasi involontariamente, l’aver usato il color argento dava una sensazione di acqua e di freschezza che ricordava il ghiaccio.

Il successo più grande è stato trasformare in una gelateria i precedenti uffici bancari, senza che ne rimanesse alcuna traccia. Ciò ha supposto un imponente sforzo creativo, al quale era da aggiungersi il fatto di dover lavorare al progetto di una gelateria senza che si vedessero i gelati, che si trovano dentro dei pozzetti chiusi da un coperchio. A tal fine ho utilizzato degli elementi decorativi che suggerissero ai clienti l’idea del gelato.

Il locale, vari mesi dopo la sua inaugurazione, incarna perfettamente l’idea per la quale è stato creato. Molti turisti che visitano la città ed entrano nel locale fanno foto al suo interno; inoltre, quest’opera è stata pubblicata in diverse riviste di interior design a livello nazionale e internazionale.